Imprese e unità locali

Imprese e unità locali iscritte alla Camera di Commercio

Nel 2016 in Italia il numero delle imprese attive è rimasto sostanzialmente invariato rispetto al 2015. Nello stesso anno nelle grandi città italiane si contano oltre 912mila imprese, in crescita rispetto al 2015 (+0,8%); anche a Bologna il numero di imprese attive nel 2016 risulta in crescita, seppur lievissima (+0,1%), rispetto al 2015. Nella graduatoria condotta sul numero di imprese attive, il comune di Bologna si conferma in ottava posizione tra le grandi città. Roma, Milano e Torino guidano la graduatoria, che è chiusa da Taranto e Trieste. 

Bologna risulta in una posizione relativa più alta per alcune attività come le attività professionali, scientifiche e tecniche e le attività immobiliari. Risultano invece meno rappresentate le imprese del commercio all'ingrosso e al dettaglio e quelle che si dedicano ad attività estrattive.

Ottava è la posizione della nostra città anche per quanto riguarda il numero assoluto di unità locali attive.

Con riferimento alla popolazione residente, Torino, Padova e Firenze risultano le città col maggior numero di imprese e unità locali attive per 1.000 abitanti dopo Milano, che distanzia di molto le altre città; Taranto risulta invece in ultima posizione. Bologna, insieme a Verona, Roma, Genova, Napoli e Venezia fa parte del gruppo centrale in ambedue le graduatorie, con il suo nono posto sia per imprese attive sia per numero di unità locali rapportate ai residenti.

Per un’analisi più dettagliata del tessuto imprenditoriale dell'area metropolitana di Bologna si veda la nota annuale dell'Area Programmazione, Controlli e Statistica.

Nella sezione dei dati statistici del sito dell'Area Programmazione, Controlli e Statistica è possibile reperire tabelle di approfondimento sulla tematica.