Città Metropolitana di Bologna Comune di Bologna - Iperbole rete civica
Home > Le statistiche di genere - Presentazione

Le statistiche di genere - Presentazione

L’attenzione sistematica verso un approccio di genere è da molti anni una delle priorità che ispira l’attività dell’Area Programmazione, Controlli e Statistica del Comune di Bologna.
Tutta l’ampia produzione di dati e analisi statistiche realizzata dall’Area nel corso degli ultimi anni, ed anche in precedenza, è sempre stata improntata ad una lettura dei fenomeni demografici, sociali ed economici che tenesse in debito conto anche le peculiarità e le differenze fra i due sessi.

Nella vasta banca dati consultabile on line (http://statistica.comune.bologna.it/le-statistiche-di-genere-tavole-statistiche) per ciascun fenomeno si è cercato di approfondire, fra l’altro, anche gli aspetti legati alle differenze di genere, compatibilmente con la disponibilità dei dati diffusi dai vari soggetti detentori delle informazioni, permettendo di realizzare in modo compiuto anche l’analisi di contesto nelle varie edizione del bilancio di genere del comune di Bologna.

Questo sito vuole essere dunque un compendio di tutte le informazioni statistiche di genere o inerenti il genere prodotte e diffuse in questi anni al nostro interno relativamente al comune di Bologna e alla sua area metropolitana. Non è però un punto di arrivo, ma anzi vuole essere una accurata fotografia delle attuali disponibilità e uno stimolo a cercare di colmare alcune lacune informative, che inevitabilmente una lettura trasversale come quella di genere evidenzia.
La documentazione dei vari fenomeni ricompresi in questo sito si snoda attraverso un duplice percorso. In primo luogo le informazioni vengono messe a disposizione del lettore in modo tradizionale sotto forma tabellare opportunamente suddivise in aree tematiche:

  • popolazione;
  • istruzione;
  • lavoro;
  • sanità e assistenza;
  • trasporti.

Ciascuno di questi temi si articola in uno o più capitoli, costituiti da un set predefinito di tabelle per i vari livelli territoriali.
Vi è inoltre una specifica sezione dedicata ai Censimenti, che costituiscono una fonte ricchissima di informazioni, in particolare per quanto concerne l’analisi della stratificazione sociale della popolazione esaminata attraverso il grado di istruzione e la condizione professionale o non professionale, oltre che per mezzo delle più tradizionali variabili demografiche.
Per rendere più immediato e meno difficoltoso l’esame di questa ricca e interessante documentazione, si è affiancato al percorso appena descritto un altro approccio, che attraverso prodotti grafici interattivi ripercorre gli stessi temi evidenziando le principali tendenze in atto.
Le numerose rappresentazioni grafiche hanno dunque il compito di accompagnare i dati nella descrizione e interpretazione di importanti fenomeni quali la nuzialità, le modalità di formazione dei nuclei familiari, la fecondità, l’immigrazione, l’istruzione, il lavoro, il ricorso ai servizi assistenziali e sanitari, ecc., focalizzando i principali aspetti delle dinamiche che interessano la realtà locale in un’ottica di genere.
Naturalmente questo lavoro non costituisce un episodio isolato, ma il suo contenuto informativo verrà aggiornato con continuità sul nostro sito, consentendo così di consolidare e arricchire ulteriormente le conoscenze sul nostro territorio.